ACLI 2020 “Lavoro, economia civile, valore sociale”

Acli Molise, in collaborazione con Camera di Commercio di Isernia, ACLI Nazionale e ACLI Molise, CTA Molise, US-ACLI, FAP ACLI, è lieta di annunciare l’evento: Acli 2020 “Lavoro, economia civile, valore sociale” Si terrà i prossimi 6-7-8 Giugno 2014 nell’antico e incantevole centro storico di Isernia. I partner del progetto sono la Camera di Commercio di Isernia, il periodico delle Acli Molise Risorsa Mezzogiorno e l’Associazione del Contadino Italiano. L’iniziativa è patrocinata da Ministero delle Politiche Agricole, Regione Molise, Provincia di Isernia, Provincia di Campobasso e Comune di Isernia. L’evento, nella precedente edizione, ha accolto oltre 20.000 visitatori. All’interno della manifestazione, il Molise ha sempre svolto un ruolo importante, con un forte coinvolgimento di enti locali e la partecipazione di un numero sostanzioso di aziende molisane che rappresentano l’eccellenza nel settore agroalimentare. Proprio per questo motivo, la nuova edizione si svolgerà nella piccola Regione del Mezzogiorno. In programma incontri scientifici, dibattiti, mostre, esposizioni di prodotti tipici, laboratori di degustazione, scambio di esperienze qualificate, eventi sportivi e performance culturali. Un’occasione di confronto imperdibile per gli operatori del settore agricolo, alimentare, turistico, enogastronomico e sportivo. Presenti anche esponenti del mondo politico, della cultura, del giornalismo, dello spettacolo e dello sport. Tra gli ospiti, oltre alle autorità locali, l’On. Olivero, Viceministro all’Agricoltura, l’On. Legnini, Sottosegretario all’Economia. Il taglio del nastro sarà affidato al Cardinale Vallini. 

Bottalico e Zannini: un patto territoriale per lo sviluppo.

Presso la Provincia di Isernia, il Presidente nazionale delle Acli, Gianni Bottalico, incontrando gli amministratori locali ha proposto di mettere in rete un insieme di competenze istituzionali e professionali nel Molise, per valorizzare risorse territoriali in grado di qualificare lo sviluppo e sostenere nuova occupazione. In particolare si è riferito alle possibilità di rilancio dell'agricoltura, ma non solo, impegnando le esperienze di Acli Terra insieme a quelle maturate complessivamente dal sistema Acli nella cooperazione e nella formazione professionale. Terre abbandonate, demani pubblici, infrastrutture produttive dismesse potrebbero essere impegnati in un progetto di sviluppo locale condiviso da Istituzioni, imprenditori, sistema creditizio e Terzo Settore Il Presidente nazionale di Acli Terra, Michele Zannini, ha condiviso la proposta e ha dichiarato la disponibilità dell'Associazione professionale a sostenere il percorso designato dal Presidente Bottalico per una vera e propria esperienza di alleanza, di responsabilità, di idee e di valori

Torna in cima