Eventi Associazione

Malfunzionamento Sian, Cecere: “Necessaria una proroga della scadenza delle domande PAC”

“Siamo molto preoccupati per le notizie che arrivano da tanti agricoltori di tutta Italia in agitazione per l’imminente scadenza delle domande PAC 2017 e del contingente malfunzionamento del sistema informatico SIAN”. Sono le parole di Giuseppe Cecere, presidente nazionale di Acli Terra, l’associazione professionale agricola che opera in sinergia con il Centro di Assistenza Agricola delle Acli.
Sono infatti numerose le proteste che i CAA stanno inviando alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Dipartimento per le Politiche Europee, al Ministro per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali e all’AGEA.
Si denuncia, in sostanza, una situazione di blocco dell’operatività nell’inserimento delle pratiche nel Sian, causata esclusivamente dall’inefficienza di un sistema informatico non pienamente collaudato.
Una condizione, non causata assolutamente dai CAA, che ha creato ritardi nell’inserimento delle domande di aiuti comunitari; ritardi che avranno ripercussioni per i danni economici che subiranno le imprese agricole e i singoli agricoltori, come ha sottolineato Cecere.

Il presidente ha anche fatto notare che i CAA verranno fortemente penalizzati nell’immagine da un malfunzionamento che non dipende da loro e di cui non sono colpevoli.

“Intendo rivolgere un appello al Ministero e agli organi preposti – ha concluso Cecere – affinché venga ulteriormente prorogato il termine ultimo di consegna delle domande PAC, ovviamente a seguito di un intervento tecnico, specializzato che risolva in modo definitivo il problema che ha reso inoperativo il sistema Sian.”

22 giugno 2017|Aggiornamenti, Comunicati Stampa, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Malfunzionamento Sian, Cecere: “Necessaria una proroga della scadenza delle domande PAC”

Cecere: “Finalmente è realtà il reimpianto degli oliveti”

“Esprimiamo soddisfazione per l’orientamento della Commissione Europea alla concessione della possibilità di reimpianto degli oliveti colpiti dalla Xylella” è quanto ha dichiarato il presidente nazionale di Acli Terra, Giuseppe Cecere, a seguito dell’annuncio dell’europarlamentare Paolo de Castro.

La Commissione Ue, infatti, permetterà il reimpianto delle varietà di olivi “Leccino” e “Favolosa” in quanto tolleranti al batterio che ha desertificato le zone agricole della Puglia.

“Siamo grati al Ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina, per l’impegno profuso per l’ottenimento di questo traguardo importantissimo- ha sottolineato Cecere – All’inizio, infatti, le resistenze iniziali da parte dell’Unione Europea avevano dato segnali di sfiducia ma grazie anche all’intermediazione del Vice presidente della Commissione agricola Europea, De Castro, che ringraziamo, sono stati superati quegli ostacoli che avrebbero definitivamente distrutto un patrimonio mondiale, qual è quello degli ulivi secolari”.

La prossima tappa sarà il 19 giugno, data in cui sarà ufficiale la decisione presa dal Comitato fitosanitario permanente che, finalmente, permetterà di creare le condizioni per rilanciare le attività imprenditoriali degli olivicoltori.

17 maggio 2017|Aggiornamenti, Comunicati Stampa, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Cecere: “Finalmente è realtà il reimpianto degli oliveti”

Xylella, Cecere: “Tornino gli ulivi dove ora c’è il deserto”

Durante la Conferenza che si è tenuta ieri a Bari, dal titolo “Rafforzare la cooperazione internazionale nel settore agricolo nella Regione mediterranea”, il Commissario Ue all’agricoltura, Phil Hogan, ha annunciato l’apertura di un canale di negoziato con Bruxelles per trovare la migliore soluzione per il reimpianto degli ulivi nelle zone infette dalla Xylella fastidiosa.

«Prima di venire in Puglia – ha sottolineato il Commissario – mi sono confrontato con l’amico e collega Vytenis Andriukaitis (commissario alla Salute, ndr) che ha in carico il dossier sulla batteriosi e che ha espresso la volontà di rimuovere il divieto di reimpianto degli ulivi, anche sulla base della comunicazione attesa da parte dell’Efsa nel prossimo marzo».

«È una notizia che ci rende soddisfatti. – ha dichiarato Giuseppe Cecere, presidente nazionale di Acli Terra – Finalmente, dove ora c’è il deserto, sarà possibile reimpiantare gli ulivi, il simbolo della forza della regione Puglia. Non è assolutamente accettabile lasciare che i nostri territori restino così. È necessario, però, che il reimpianto degli ulivi diventi generalizzato e non solo sperimentale, rafforzando i controlli e sfruttando anche le opportunità offerte dal Piano olivicolo nazionale.»

Oltre ad Hogan, alla conferenza di Bari era presente anche Paolo De Castro, vice presidente della commissione Agricoltura del parlamento europeo, che è intervenuto per assicurare la piena disponibilità dell’Europa per far fronte al problema, nell’ottica della collaborazione con la Regione Puglia.

«È però evidente – ha sottolineato De Castro –  che dobbiamo dimostrare di essere capaci di contenere la diffusione del batterio per chiedere delle deroghe all’applicazione della decisione Ue che, ad oggi, ha bloccato tutto il Salento».

22 febbraio 2017|Aggiornamenti, Comunicati Stampa, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Xylella, Cecere: “Tornino gli ulivi dove ora c’è il deserto”

Acli Terra al Congresso nazionale delle Acli

“Niente paura”, è l’invito che le Acli fanno alla popolazione, in occasione del loro 25° Congresso nazionale.

Acli Terra, accogliendo questa esortazione, parteciperà ai lavori del Congresso, che si terrà a San Vincenzo di Livorno dal 5 all’8 maggio 2016, per portare un messaggio di speranza legato alla salvaguardia del creato e alla tutela dei beni della Terra.

L’Associazione professionale agricola delle Acli, Insieme al CAA (Centro Assistenza Agricola) e ad Unapol (Unione Nazionale Associazioni Produttori OLivicoli) sarà presente con uno stand dedicato interamente all’agricoltura: uno spazio informativo in cui verrà messa in risalto la testimonianza e la storia di Acli Terra e del lavoro svolto con passione negli ultimi anni.

«È una preziosa occasione – sostiene il Presidente nazionale di Acli Terra, Giuseppe Cecere – per affermare che. Acli Terra deve continuare ad essere un motore del sistema Acli facendo necessariamente riferimento ai bisogni fondamentali dei lavoratori e dei consumatori e dedicando particolare attenzione al welfare rurale, ai cambiamenti economici, culturali e sociali in atto.»

4 maggio 2016|Aggiornamenti, Comunicati Stampa, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Acli Terra al Congresso nazionale delle Acli

Buone feste a tutti da Acli Terra!

21 dicembre 2015|Aggiornamenti, Comunicati Stampa, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Buone feste a tutti da Acli Terra!

Il segno di Acli Terra in dono alle Acli

 

 
Acli Terra ha donato alle ACLI questi meravigliosi esemplari di Ulivi, preziose piante dall’immenso valore, simbolico, culturale e religioso.

10 dicembre 2015|Aggiornamenti, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Il segno di Acli Terra in dono alle Acli

Vi segnaliamo questa interessante iniziativa, promossa da Acli Terra Milano.

 
QUI IL PROGRAMMA COMPLETO

30 ottobre 2015|Aggiornamenti, Eventi Associazione, Notizie dalla provincia|Commenti disabilitati su Vi segnaliamo questa interessante iniziativa, promossa da Acli Terra Milano.

Il futuro della terra come bene comune: l’impegno delle Acli

Seminario Internazionale Acli

 

Rho (Mi), 2015 – Si è concluso questa mattina all’Expo di Milano alla Cascina Triulza, il seminario internazionale delle Acli, con una tavola rotonda su “Politiche sociali europee, mercati e accordi internazionali: il futuro della terra come bene comune”. I lavori si sono aperti con gli interventi dei due vicepresidenti della Federazione Acli Internazionali (Fai) Giuseppe Rauseo e Michele Consiglio che è anche Responsabile Dipartimento Politica estera e Relazioni internazionali Acli. Consiglio ha ricordato come questo seminario ha affrontato le tante sfaccettature del lavoro agricolo in una dimensione internazionale.

Michele Zannini, presidente di Acli Terra ha osservato che il comparto agricolo non può essere lasciato alla logica del puro mercato, ma servono precise scelte politiche per raggiungere la sovranità alimentare.

Luca Jahier, Presidente del Terzo Gruppo del Comitato Economico e Sociale Europeo, ha rilevato che l’Europa sta recuperando il modello familiare d’impresa, molto diffuso in agricoltura e di cui tiene conto la riforma della pac.

Andrea Olivero, Viceministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, ha ricordato che l’integrazione al reddito agricolo è presente non solo in Europa e che vent’anni di globalizzazione in agricoltura hanno portato all’abbandono di una grande quantità di terre coltivabili.

Ha chiuso i lavori Gianni Bottalico, presidente nazionale delle Acli e presidente della Fai, che ha affermato che molti dei temi di questo seminario internazionale delle Acli saranno oggetto di dibattito e di ulteriore approfondimento, nel percorso congressuale che si sta per aprire nelle Acli.

19 ottobre 2015|Aggiornamenti, Comunicati Stampa, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Il futuro della terra come bene comune: l’impegno delle Acli

Seminario ACLI – EZA (Triuggio – Milano, 15-17 ottobre 2015)

Acli Terra sarà presente al Seminario internazionale “Lavoro dignitoso: per una qualità del lavoro a contrasto della precarietà. Il lavoro in agricoltura tra innovazione e sfruttamento” che si terrà a Triuggio dal 15 al 17 ottobre.

Il Presidente Zannini parteciperà ai lavori della tavola rotonda “Politiche sociali europee, mercati e accordi internazionali: il futuro della terra come bene comune”, prevista per sabato 17 alle ore 10.30, nella cornice di Cascina Triulza (Milano Expo).

Qui è possibile consultare il programma completo dell’evento.

Siete tutti invitati a partecipare!

13 ottobre 2015|Aggiornamenti, Comunicati Stampa, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Seminario ACLI – EZA (Triuggio – Milano, 15-17 ottobre 2015)

Convegno ACLI in Basilicata sul Psr 2014-2020.

 

Domani, 25 settembre 2015, il Presidente nazionale di Acli Terra, Michele Zannini, parteciperà ai lavori del convegno promosso dal circolo Acli – la Certosa di Francavilla in Sinni (PZ), “Prospettive e opportunità nelle aree collinari della Basilicata”.

Il tema principale dell’evento è incentrato sulla nuova programmazione comunitaria dello sviluppo rurale – PSR Basilicata 2014-2020, di cui discuteranno, numerose autorità locali e personalità politiche.

Zannini concluderà i lavori del convegno con una riflessione sulle questioni che segnalano una fase di riconsiderazione politica e, ancor prima, culturale del ruolo dell’agricoltura italiana per lo sviluppo del Paese, e sulla necessità che l’attuazione dei programmi di sviluppo rurale, in tutta Italia, proceda con l’urgenza che il comparto agricolo richiede in tutte le Regioni.

24 settembre 2015|Aggiornamenti, Comunicati Stampa, Eventi Associazione, News|Commenti disabilitati su Convegno ACLI in Basilicata sul Psr 2014-2020.